LA COMUNICAZIONE EFFICACE COME STRUMENTO DI SVILUPPO PSICO-AFFETTIVOE RELAZIONALE DEL BAMBINO

LA COMUNICAZIONE EFFICACE COME

STRUMENTO DI SVILUPPO PSICO-AFFETTIVOE RELAZIONALE DEL BAMBINO

 

PREMESSA

I bambini, ogni giorno, per poter affrontare in maniera sana uno sviluppo psico-affettivo e relazionale hanno bisogno di vivere relazioni interpersonali efficaci, ciò implica di stare con adulti capaci di comunicare efficacemente con loro in modo chiaro, emozionante e stimolante.

Una comunicazione efficace e produttiva tra adulto e bambino dipende fortemente dalla consapevolezza che l’adulto ha delle proprie modalità comunicative e dalla sua capacità di renderle flessibili in relazione all’età del bambino.
Uno sviluppo relazionale sano, solido e significativo avviene se il rapporto adulto-bambino si sviluppa in maniera serena nella piena libertà di esprimere i propri stati d’animo interiori. Per far  in modo che questo si verifichi è necessario lavorare sulla fiducia.

La fiducia  e una capacità di ascolto empatica sono gli strumenti fondamentali che all’interno di una relazione per molti aspetti aspetti asimmetrica tra adulto e bambino permettono una crescita profonda, un buon sviluppo di autostima e autonomia

OBIETTIVI DEL PROGRAMMA

Oggi sono in molti a riconoscere la crescente importanza del ruolo cruciale della comunicazione in tutti i suoi aspetti (verbali e non verbali) per creare relazioni umane di valore, ciò è ancor più vero se le relazioni sono tra un bambino e “l’adulto di riferimento”.
L’obiettivo principe del corso è quello di rendere consapevole i partecipanti sulle peculiarità della comunicazione adulto-bambino e sulle ripercussioni sui processi di sviluppo  del bambino.
La sperimentazione di strategie comunicative diversificate a seconda del tipo di relazione e del livello di sviluppo del bambino permetteranno ai partecipanti di approcciarsi in maniera efficace e costruttiva con “il mondo in divenire dei bambini” che non è quello di un piccolo adulto.

STRUTTURA DEL CORSO

FASE 1 – LAVORI PRELIMINARI

Per aiutare i partecipanti a massimizzare il valore del loro impegno personale e collettivo, proporremo una serie di riflessioni guidate per valutare le credenze dei partecipanti sul “mondo dei bambini”.

FASE 2 – EROGAZIONE

La strategia didattica adottata durante questa fase avrà come obiettivo quello di creare un conflitto cognitivo   con le vecchie credenze per facilitare la loro sostituzione con delle altre più funzionali. Questo ultimo processo sarà determinato dall’acquisizione di nuove competenze in merito alla comunicazione efficace, intesa in questo contesto, come strumento di sviluppo psico-affettivo e relazionale.

CONTENUTI

  • ARCHITETTURA DELLA COMUNICAZIONE
  • LO SVILUPPO DEL LINGUAGGIO
  • LO SVILUPPO PSICO-AFFETIVO E RELAZIONALE DEL BAMBINO
  • TEORI DELL’ATTACCAMENTO E PROCESSI DI IDENTIFICAZIONE
  • ASPETTI INTRINSECI E MANIFESTI DELLA COMUNICAZIONE
  • CANALI COMUNICATIVI
  • MODALITA’ COMUNICATIVE PERSONA ED ETA’ /SPECIFICHE
  • INTERPRETAZIONE, DESCRIZIONE E DECODIFICAZIONE DELLA REALTA’
  • LEGGERE E MODIFICARE L’INTERPRETAZIONE DELLA REALTA’
  • FINALITA’ COMUNICATIVE
  • LA “PAROLA”  E “IL GESTO” STRUMENTI COMUNICATIVI E CULTURALI
  • ASPETTI CONNOTATTIVI E DENOTATIVI DELLA COMUNICAZIONE
  • LA COMUNICAZIONE EMOZIONALE

In considerazione delle tematiche trattate, il corso richiede  8 ore  (1 giornata).
Max 20 partecipanti.